I.C. IV NOVEMBRE – AREZZO

PROGETTO CL@SSI 2.0 – a.s. 2013-2014

SanteTaniDUEPUNTOZERO 

CLASSI  2A - 3B 

Scuola Primaria SANTE TANI

Insegnanti: BERNI LAURA

SEVERI BARBARA

BOSCHI ALESSANDRA

MARTINI DANIELA

VERGNI VITTORIA

 

PROGETTO CL@SSI 2.0 – a.s. 2013-2014

DALL’IDEA    ELABORATA DALLE CLASSI 1A - 2B  della scuola primaria SANTE TANI

I.C. IV NOVEMBRE – AREZZO

TITOLO:  SanteTaniDUEPUNTOZERO 

Cl@ssi 2.0 è un progetto sperimentale di durata triennale promosso dal MIUR , tramite l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana,  al fine di diffondere in modo razionale e sistematico su tutto il territorio regionale, le azioni previste dal Piano Nazionale Scuola Digitale. 

 

Le attuali classi 2 A e 3 B della scuola Sante Tani  sono state selezionate a livello di scuola primaria ed  hanno ricevuto un finanziamento di 20mila euro (di cui 14.000,00 a carico del MIUR e 6.000,00 a carico della regione) per l’acquisto delle attrezzature e delle strumentazioni necessarie a realizzare il proprio progetto e per i servizi funzionali ad esso.

 

La classe 3B, composta da 16 alunni di diversa appartenenza socio-linguistico-culturale, ha orario antimeridiano di 27 ore settimanali dal lunedì al sabato compreso; vi operano quattro docenti di cui una con cattedra a prevalenza di 22 ore. 

La classe 2A, composta da 23 alunni anch’essi di diversa appartenenza socio-linguistico-culturale, ha orario a tempo pieno di 40 ore settimanali dal lunedì al venerdì; vi operano due docenti.

 

L’Istituto Comprensivo " IV Novembre " di Arezzo, di cui sono parte le due classi suddette, comprende due scuole dell’infanzia: G. RODARI e MODESTA ROSSI; due scuole elementari: SANTE TANI E MASACCIO e la scuola secondaria di primo grado IV NOVEMBRE . 

La popolazione scolastica evidenzia una presenza notevole di alunni stranieri, la maggior parte della quale nativi italiani; tale situazione se da un lato è dovuta   all’ubicazione delle scuole nella zona Saione, caratterizzata da numerosi insediamenti di famiglie straniere di diverse etnie,  è anche determinata dall’offerta formativa che l’Istituto offre (classi con orario di tempo pieno; possibilità di usufruire della mensa scolastica anche per le classi del modulo;  progetti di prolungamento dell’orario scolastico dalle 7,30 - alle 17,30; senza dimenticare i progetti  di intercultura e di didattica specifica di italiano L2). 

Il progetto

Il progetto SANTETANI-DUEPUNTOZERO è pensato in un’ottica di continuità con i progetti già attivi nella scuola, primi fra tutti il Progetto Comenius e L’Italiano in Tasca; si pone all’interno delle specifiche finalità della scuola, ne condivide i caratteri distintivi del curricolo comune e la centralità dell’interazione sociale e della cooperazione sia a fini cognitivi, sia a fini educativi;

I contenuti dell’apprendimento fanno riferimento alle Indicazioni Nazionali e alla normale programmazione didattica pluridisciplinare adottata nella scuola per le classi seconde e terze. 

L'azione Cl@ssi 2.0 si propone di modificare gli ambienti di apprendimento attraverso l'utilizzo costante e diffuso delle tecnologie a supporto della didattica quotidiana. Ciò che cambia è la mediazione didattica e quindi cambiano le attività con cui si promuove l’apprendimento che sono effettuate integrando apparecchiature tecnologiche e risorse digitali quali: LIM, applicazioni opensource e di Web.2.0, blog, wiki, ipermedia on-offline, tutoriali e contenuti web su siti didattico - informativi; software didattici per esercitazioni drill-and practice. 

Si prevede quindi l’utilizzo di prodotti didattici interattivi già pronti e disponibili nel web, ma anche la  progettazione e la costruzione di ipermedia. Le tecnologie di rete saranno utilizzate per collaborare, cooperare, condividere informazioni e conoscenze, insegnare e far apprendere meglio e in modo più efficace.

I nuovi modelli di conoscenza determinati dall’uso delle risorse tecnologiche affiancheranno e in un secondo momento potranno anche sostituire la lezione frontale tradizionalmente intesa.

La scuola, infatti, non può trascurare i profondi mutamenti che la diffusione delle tecnologie di rete sta producendo  in ogni campo e deve assumere un ruolo strategico nell’educare le nuove generazioni, sia nel proporre le tecnologie della comunicazione come strumento in grado di potenziare lo studio e i processi di apprendimento individuali, sia nell’insegnare ad usarle in modo eticamente corretto e consapevole.

 Finalità generali 

Le finalità, più propriamente tecnologiche e legate al progetto, sono le seguenti:

 

Introdurre metodologie didattiche innovative

Promuovere la motivazione e lo sviluppo di nuovi interessi attraverso l’uso delle nuove tecnologie.

Favorire la partecipazione attiva degli alunni nella costruzione di abilità, conoscenze e competenze. 

 

OBIETTIVI (per l’intera durata del progetto):

Promuovere un uso consapevole e corretto delle nuove tecnologie per sviluppare nuove modalità di apprendimento e di organizzazione delle conoscenze.

 

Favorire l’integrazione degli alunni con la strutturazione di interventi individualizzati e percorsi didattici calibrati agli specifici bisogni.

 

Sviluppare la capacità di lavorare in gruppo e di  collaborare tra gli alunni della classe, tra gli alunni e gli insegnanti.

 

Rendere gli alunni consapevoli che le tecnologie possono diventare un ausilio per costruire le proprie conoscenze in modo autonomo e personale. 

 

Promuovere la partecipazione, il coinvolgimento e la collaborazione delle famiglie. 

 

Si ritiene di particolare importanza l'aspetto che riguarda la ricerca a causa dell’accettazione acritica nei confronti delle informazioni reperite in internet da parte dei ragazzi. Si individuano quindi i seguenti obiettivi:

avviare una ricerca in internet  con l’ utilizzo di parole chiave opportune;

comprendere i contenuti reperiti in rete;

ricercare, confrontare e verificare la correttezza delle informazioni ricorrendo a fonti diverse;

integrare tra loro le informazioni ricavate dalle diverse fonti;

sintetizzare le informazioni trovate in uno schema o in un testo;

collaborare con i compagni, imparando ad ascoltare ed a condividere le idee;

sviluppare la capacità di progettare e realizzare un prodotto finale condiviso;

utilizzare le tecnologie per presentare un argomento;

Nel progetto sono coinvolti: il DSGA relativamente alla parte amministrativa, il DS, il gruppo docente delle due classi, tutti i docenti del plesso che vorranno aderire alla didattica con le TIC, il CD. 

Scansione temporale 

Il progetto si articolerà nelle seguenti macro fasi 

A) a.s. 2013/2014 = dall’Idea al progetto

Redazione dettagliata del progetto

 Assemblee di classe per presentare la sperimentazione ai genitori

Acquisto della tecnologia necessaria - allestimento classi -  avvio della sperimentazione – 

Aggiornamento interno dei docenti: supporto ai docenti, “meno digitali” da parte dei docenti interni che hanno maggiore pratica con le TIC

Avvio della sperimentazione con introduzione graduale delle tecnologie e dell’uso delle risorse di rete e la necessaria alfabetizzazione informatica degli alunni  della classe 2A. 

B) a.s. 2014/15    messa a punto della terza/quarta fase (contenuti-tecnologie-prodotti finali), sua       piena attuazione-valutazione degli esiti. 

PRODOTTI PREVISTI per il primo anno

Apertura di un Blog dedicato e dei relativi link con il sito Web dell’Istituto

Pubblicazione del Progetto

Presentazioni in Power Point di attività ed esperienze didattiche significative

Documentazioni di attività svolte dagli alunni mediante l’uso di Smart notebook

Realizzazione di mappe concettuali con l’uso del programma di videoscrittura e di programmi specifici free 

realizzazione di e-book con l’uso di programmi specifici

 

I prodotti multimediali realizzati costituiranno la documentazione del progetto e al tempo stesso la padronanza raggiunta dagli allievi nei vari statuti disciplinari: i linguaggi, i saperi, le logiche formali, i metodi, ecc.

Le attività di valutazione saranno svolte mentre gli studenti lavorano per verificare la capacità di risolvere problemi, collaborare; misurare l’efficacia di quanto programmato. 

 

 Setting tecnologico  da acquistare: 

1 LIM per la classe 2A, che è il cuore e il fulcro del progetto;

almeno 20 Tablet con display  8” ( uno per ogni studente, meglio se  35) 

almeno 2  Tablet con display di dimensioni comprese tra i 9,7” e i 10.1”  (per ogni docente del progetto, meglio se 5) coinvolti nel progetto;

con  relativo collegamento internet nelle aule di svolgimento delle lezioni

1 videocamera digitale

1 stampante multifunzione da mettere in rete e relative cartucce di inchiostro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

PreparationCentreLogo RGB 72dpi

itenfrdeptrues
valdichiana


orientamento verso le scuole superiori

 

codeweek-banner-300x100

  • img_4414
  • img_4416
  • img_4416 copia
  • img_4408
  • img_4415